I genitori devono dare dei limiti perché i figli un giorno possano darli a se stessi

educare

Ogni figlio ha bisogno di alcuni limiti, di alcune regole e, soprattutto, di figure di riferimento. L’autorevolezza di un genitore deve costruirsi nella trama e nell’ordito che le regole intessono legandosi all’affetto. Attraverso i nostri punti fermi noi insegniamo l’indipendenza e l’autosufficienza: bisogna limitare un figlio in modo tale da metterlo, in futuro, nelle condizioni di autolimitarsi. Un’eccessiva accondiscendenza può ledere questo rapporto, impedendo ai nostri ragazzi di ottenere una sicurezza di base, una struttura che li guidi e che li preservi.

(articolo apparso su CONFIDENZE N. 44 del 01.11.16)