È sempre meglio tentare di recuperare i rapporti irrisolti

 

 

Non è sempre possibile recuperare dopo anni un rapporto con un padre che è stato assente e manchevole per una vita intera, eppure, fatta eccezione per casi molto gravi di violenza, dovremmo sempre tentare. Solo l’elaborazione e il confronto ci permettono di chiudere con consapevolezza la porta a una figura così importante: un rapporto irrisolto può infatti trasformare il ricordo paterno in un’ombra fantasmatica, irreale, che può essere tanto idealizzata quanto demonizzata. A costo di schiantarci contro un muro sordo e ottuso, dovremmo sempre toccare con mano la realtà di quella manchevolezza che ci ha ferito: è meglio infatti una verità dolorosa, piuttosto che una fantasia infantile capace di minare la nostra vita emotiva e relazionale. Non si tratta di una questione morale, questo tentativo deve essere fatto prima di tutto per noi stessi, per la nostra salute e per il nostro equilibrio.

(articolo apparso su CONFIDENZE N. 3 del 09.01.18)