Educare i ragazzi a una sessualità consapevole

Sindrome-post-aborto

«In questi casi si può solo stare vicino alla propria figlia, aiutandola a comprendere le responsabilità che seguiranno dalle sue scelte. Quando si assiste a gravidanze involontarie in età cosi acerbe, significa che si è fallito prima, nell’educazione alla prevenzione, nell’insegnare ai propri figli a essere sessualmente preparati e attenti. A posteriori ciò che si può fare è aiutare a soppesare ogni scelta, mostrando quanto siano ingenti le implicazioni che ne seguiranno».

(articolo apparso su CONFIDENZE  del 24.03.15)

Rispondi