Sessualità adolescenza. Mio figlio parla delle sue prime esperienze sessuali solo con sua madre. È ingiusto.

Sessualità adolescenza. Mio figlio parla delle sue prime esperienze sessuali solo con sua madre

 

Sessualità adolescenza. Il figlio parla delle sue prime esperienze sessuali solo con sua madre. Il padre si sente escluso e ne soffre. Per conquistare l’intimità del figlio dovrà cercare l’alleanza della moglie, e nello stesso tempo, fare il primo passo verso il figlio. 

 

Cara dottoressa, ho un figlio di sedici anni: da quel poco che ho capito, sta iniziando a vivere le sue prime esperienze sessuali.

Dico così perché vedo che si confida solo con mia moglie! Possibile?

Lo ammetto, sono un po’ geloso del loro rapporto, e non mi pare giusto che parli solo con sua madre.

Perché non si confronta con me? Come posso conquistare la sua fiducia?

Omar, Ravenna

Caro amico, di certo tuo figlio è un po’ mammone, ma non mi stupisce più di tanto il fatto che tenda a confidarsi con tua moglie: le donne sono per natura “concave”, accoglienti, e probabilmente la tua compagna ha saputo porsi con il ragazzo in un modo tale da ispirargli fiducia.

Gli uomini tendono invece a essere “convessi”, ed è per questo che puoi ispirarti proprio a tua moglie per portare tuo figlio ad aprirsi con te.

Dovrai, ovviamente, evitare di entrare a gamba tesa nella sua intimità; ti suggerisco dunque di avvicinarlo per gradi, iniziando con il proporgli di fare cose insieme e condividere momenti divertenti.

Questo di certo lo predisporrà ad aprirsi; e lo farà anche se sarai tu il primo a parlare con lui, mettendoti in gioco in prima persona e raccontandogli aneddoti di quando avevi la sua età.

Dottoressa Serenella Salomoni, 

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo Padova – Jesolo – Este

Rispondi